Al via il Festival dell’Appennino

Torna anche per il 2015 il Festival dell’Appennino, la rassegna di eventi volti a valorizzare il patrimonio naturalistico ed etno-antropologico del territorio montano Piceno.

Anche per questa quinta edizione sono previste escursioni, spettacoli, concerti, mostre e degustazioni in un programma che prenderà avvio il 2 giugno e si concluderà il 15 luglio.

Il primo appuntamento, “La repubblica degli gnomi e dei folletti”, si terrà a Montemonaco appunto il prossimo 2 giugno. In programma, tra le altre cose, una passeggiata nel bosco, giochi di legno, laboratori di costruzioni, trucchi per gnomi e folletti, il laboratorio “l’erbario delle fate”, lo spettacolo Itinerante “Il Bosco delle Meraviglie” ed un grande gioco a squadre di caccia ai folletti.

Il 6 giugno il Festival si sposterà presso la Cartiera papale di Ascoli per dedicarsi al “fiume di legno” e cioè alla fluitazione nel Castellano. Oltre ad un convegno ed una mostra anche la premiazione del concorso fotografico 2014.

Il 14 giugno sarà poi la volta di “Brigante se more”, con una escursione da Villa Franca (in provincia di Teramo) lungo la Giammatura. Previsto un concorso, un concerto e letture musicate.

Il 21 giugno in programma un originale “solstizio irlandese” a Force. Prevista una escursione da Montefalcone Appennino, un convegno ed un concerto.

“Panorami mozzafiato” è invece il tema della giornata del 28 giugno, con una escursione lungo il sentiero della longevità, l’anello da San Giovanni di Illice al Lago di Gerosa, poi a Piantabete fino a Polverina. Qui, infine, musica ed un convegno.

Il 4 luglio attività di trekking da Sala a Forcella di Roccafluvione. Qui in programma il Forcella Folk Festival con balli e canti tradizionali.

Il 5 luglio, ancora una giornata a piedi tra l’appennino perduto da Forcella di Roccafluvione a San Vito di Acquasanta Terme, con lettura teatrali e musica.

A “Sora nostra matre terra” è dedicato l’evento del 10 luglio. La proposta è il cammino francescano della Marca da Venarotta a Palmiano.

Il 12 luglio il Festival dell’Appennino propone “Le fate ignoranti”: una escursione, aspettando la Festa delle fate 2015, da Rigo di Montegallo a Pretare di Arquata del Tronto con accompagnamento musicale.

Il Festival si chiuderà il 15 luglio con l’appuntamento su “Le meraviglie di travertino”. Suoni e danze animeranno la cava di Cagnano di Acquasanta Terme, con un concerto e lo spettacolo di chiusura.

Grazie alla Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno vengono riservate attività gratuite (laboratori, pasti e trasporti) per ogni appuntamento in favore di giovani under 24 che rientrano nei parametri Isee 2014 riportati nel bando pubblicato sul sito www.festivaldellappennino.it.

 

Autore dell'articolo: Redazione