La crema di marroni all’Anisetta

del Circolo Culinario Cuochi Pasticcioni

Dopo la ricetta sui marroni glassati (che trovate qui), presentiamo un’altra delizia perfettamente in linea con la stagione delle castagne e dei marroni: la crema di marroni all’Anisetta.

Stavolta si tratta di una ricetta collettiva perché, come vedrete nelle immagini seguenti, è stata realizzata proprio in un laboratorio dei Cuochi Pasticcioni realizzato a Montemonaco.

Prendiamo 4 kg di marroni dei Sibillini appena raccolti  e li sbucciamo.

1 2

Li mettiamo in pentola a lessare e provvediamo a togliere anche la seconda pellicina dei marroni. Non è un problema se i marroni si rompono in mille pezzi. E’ invece importante stare attenti a togliere per bene le pellicine che potrebbero dare cattivo sapore.

4

A questo punto passiamo il tutto in un passapomodori a griglia grande, riversando direttamente nella pentola di cottura.

5

A parte abbiamo intanto preparato uno sciroppo con 1,5 litri di acqua e 1 kg di zucchero, con l’aggiunta di due baccelli di vaniglia aperti. (Se preparate la crema di marroni dopo che avete fatto i marroni glassati potete usare lo sciroppo rimasto).

Aggiungiamo lo sciroppo in pentola e facciamo amalgamare il tutto prima di mettere al fuoco.

6

Mettiamo dunque  la pentola sul fornello a fuoco medio e giriamo in continuazione per evitare che il composto si attacchi sul fondo.

7

Dopo circa 40 minuti (ma il tempo è assolutamente indicativo), raggiunta una giusta densità, togliamo dal fuoco.

13

A fuoco spento aggiungiamo un bicchiere di Anisetta Meletti o di Anisetta Rosati.

8

Intanto abbiamo preparato i vasetti con i loro tappi. E’ il momento di invasare. Un imbuto speciale per marmellate potrà essere molto di aiuto.

12

Non ci resta che sterilizzare. Potete procedere in uno dei due modi più comuni: mettendo i vasetti a testa in giù o facendo bollire in pentola con acqua coprente per venti minuti.

La crema di marroni all’anisetta è pronta: si mangia al cucchiaino per il solo piacere di mangiarla!

 

Autore dell'articolo: Redazione