La Sindone di Arquata in ostensione ad Ascoli

L’evento è per molti versi eccezionale: per la prima volta la Sindone di Arquata del Tronto uscirà dalla chiesa di San Francesco, nella piccola frazione di Borgo, e verrà posta in ostensione pubblica  presso la Cattedrale di S. Emidio ad Ascoli Piceno dal 1 al 19 aprile.

La Sindone di Arquata è una copia “extractum ab originali” del telo conservato a Torino. Si tratta di un vero e proprio duplicato della Sindone originale, delle stesse dimensioni e con le stesse tracce impresse. Proprio per questo sul telo piceno l’Enea ha compiuto accurati studi scientifici.

“L’obiettivo dell’ostensione – ha spiegato presentando l’evento il Vescovo di Ascoli Piceno mons. Giovanni D’Ercole – è quello di promuoverne il valore storico e spirituale, in sintonia con l’evento che si svolgerà a Torino dal prossimo 19 aprile”.

Il trasferimento della Sindone di Arquata avverrà in forma privata il 1 aprile, mentre l’ostensione pubblica in cattedrale inizierà giovedi 2 aprile.

Nella cattedrale saranno allestiti alcuni pannelli esplicativi e verranno proiettati filmati sulla sua storia, sugli studi e sulle indagini scientifiche effettuate negli ultimi anni. Ogni mattina, tranne la domenica, si svolgeranno le visite guidate delle scuole del territorio.

Fino al 19 aprile sono previsti numerosi eventi culturali, artistici e religiosi.

Maggiori informazioni  li trovate nel nostro articolo La Sindone di Arquata

 

Autore dell'articolo: Redazione